Cerca Punto SiEnergia
Menù Principale
· HOME
· Energie
· Territorio
· Edifici
· Incentivi
· News
· Eco-consigli
· Links
· Contattaci
· VIDEO
· PV GIS
Notizie

Rinnovabili

»L’addio al nucleare di Seoul trova un muro nella popolazione
Il nuovo governo sudcoreano promette un’era libera dal nucleare, ma la popolazione non sembra essere ...
»Urban bio-loop: i rifiuti alimentari diventano materiali da costruzioni
Dalle case costruite con i funghi ai tessuti prodotti con gli scarti della frutta: un nuovo report m ...
»L’allarme delle associazioni: pochi sbocchi per gli scarti del riciclo
Fluttero (FISE UNIRE): “Sta diventando sempre più difficile la gestione degli scarti da processi di ...


Data di pubblicazione: Fri, 20 Oct 2017 15:04:44 +0000
Dettagli
Sondaggio


Quali interventi di energia rinnovabile e risparmio energetico hai fatto a casa tua?



solare termico

fotovoltaico

cappotto / serramenti

caldaia a condensazione

impianto geotermico

nessuno

altro



Inviato da segreteria
Voti: 395
Sondaggi precedenti

Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
Date / Time
 
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!

Scambio sul posto 2009. Finiscono le sofferenze economiche


fotovoltaico-003.jpgI problemi di ritardi e presunte disfunzioni nell'erogazione del servizio di scambio sul posto sono giunte fino all'Autorità che ha avviato un'istruttoria conoscitiva. Appare - scrive l'Autorità nella propria delibera VIS 176/10 del 3 dicembre- un sostanziale ritardo, per gran parte delle imprese distributrici e, soprattutto, per gran parte delle società di vendita, nella trasmissione dei dati di misura e delle informazioni necessarie per l'erogazione del servizio di scambio sul posto.

Ma le osservazioni dell'Autorità riguardano anche il GSE, in ritardo nella creazione dei portali informatici per la raccolta e la gestione delle misure e dei dati necessari per l'erogazione dello scambio sul posto.

Tutto questo - spiega l'Autorità- "evidenzia il protrarsi di condotte, da parte dell'insieme degli operatori sopra richiamati, idonee a ledere il diritto degli utenti del servizio di scambio sul posto alla corretta erogazione del servizio stesso" tanto del prevedere l'immediata adozione di provvedimenti prescrittivi diretti a far cessare le perduranti condotte lesive al fine di evitare il verificarsi di pregiudizi non riparabili in danno degli utenti dello scambio".

Pertanto, al fine di velocizzare l'erogazione per le spettanze 2009 l'Autorità ha quindi definito che entro 45 giorni dalla data di pubblicazione della Delibera sulla Gazzetta Ufficiale il GSE è tenuto a pubblicare i valori del contributo in conto scambio per almeno il 96% degli utenti dello scambio sul posto (completando la pubblicazione entro i tre mesi successivi) avvalendosi delle comunicazioni ricevute dalle imprese distributrici e venditrici che devono essere comunicate al GSE entro 15 giorni 15 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. In particolare la raccolta dati riguarda l'anno 2009 per il quale:

le IMPRESE DISTRIBUTRICI sono tenute a trasmettere al GSE i dati di misura necessari per l'applicazione del conguaglio dello scambio sul posto per l'anno 2009, in numero almeno pari al 99% di quelle complessivamente necessarie (e completare la trasmissione delle misure mancanti entro i successivi tre mesi);

le IMPRESE DI VENDITA sono tenute a trasmettere al GSE, le informazioni necessarie per l'applicazione a conguaglio dello scambio sul posto per l'anno 2009, in numero almeno pari al 99% di quelle complessivamente necessarie e completare la trasmissione delle misure mancanti entro i successivi tre mesi

fonte articolo:http://www.casaeclima.com/





Stampa veloce crea pdf di questa news